Archivio dell'autore: giornalistaxpassione

Il San Mauro Marchesato in trasferta batte il Cerva e va in zona playoff

esultanza dopo la vittoria

CERVA 1 SAN MAURO MARCHESATO 2

CERVA 1 SAN MAURO MARCHESATO 2

MARCATORI: 40’pt Salvatore Giuda (SM), 22’st Fabio Marino (C),  39’ Antonio Palermo (SM).

CERVA: Colosimo A., Giglio, Tolomeo (45’st Filippis), De Luca (15’st Colosimo E.), Ferrarelli, Maida, Romito, Gerace, Marino F., Donnini, Commisso. In panchina: Caligiuri. Allenatore Rosario Cisternino.

SAN MAURO MARCHESATO: Palmieri  Lorenzo, Giuda, Squillace, Lumare, Curto (23’st Lucia), Ribecco, Cusato, Rocca, Iovane (23’st Donato), Palermo (41’ st  Borda L.). In panchina: D’Arca, Poerio, Palmieri G.L. Allenatore. Antonio Gumari.

ARBITRO:  V. Ciacco di Cosenza

CERVA – Riscatto immediato del San Mauro che  a Cerva  fa subito dimenticare la sfortunata sconfitta esterna  di domenica scorsa contro la Nuova Valle .  Seconda trasferta in tre giorni per il San Mauro, si  attendevano  risposte e ci sono state soprattutto dal punto di vista  del carattere e dell’orgoglio. Vanno in vantaggio, subiscono il pareggio, reagiscono veemente fino  riportarsi in vantaggio. Tre punti importanti  che oltre  a dare fiducia, rilancia la squadra sanmaurese in zona playoff.  Non è stata una partita facile perché, oltre il campo pesante, i padroni di casa puntavano alla vittoria per non cadere nelle sabbie mobili.  Ben messi in campo i  Cervesi,  nel primo tempo,  si difendono  bene senza  trascurare di ripartire appena ne hanno  occasione. Il San Mauro è  vigile ed  attento e  al 23’, una  punizione di Crugliano finisce sulla traversa. Cinque minuti dopo il portiere di casa si esibisce alla grande su un potente tiro di Crugliano, oggi in splendida forma. Il San Mauro insiste e al 40’ Giuda sigla il vantaggio. La ripresa è un batti e ribatti, con i locali  che cercano di pareggiare, colpiscono una traversa, si espongono, come è solito in queste situazioni, al contropiede ospite.   Al 22’  una ingenuità difensiva  ospite consente ai locali  di riportare la partita in parità.  Nei biancocelesti  sanmauresi subentra l per un attimo la paura.  Gumari  azzecca le sostituzioni: fuori Curto e Iovane, dentro Lucia e Modesto. La partita prende un’altra piega con due occasioni per Crugliano  e una per Modesto, poi arriva il definitivo vantaggio di Palermo  e il San Mauro comincia a sognare i playoff   l’entusiasmo alle stelle. Il Mister Antonio Gumeri:  “Prova di carattere di tutti i ragazzi che hanno saputo affrontare bene la partita e reagire dopo il goal che avrebbe potuto farci perdere la testa ma il gruppo compatto ha saputo reagire e portare a casa questa splendida vittoria”.

MARIO ORLANDO DE MARCO

 

Il San Mauro vola anche a Rocca di Neto. E domenica 29 Aprile sarà festa grande

Il ritorno a San Mauro della squadra

ROCCA DI NETO 0 SAN MAURO M. 3 

MARCATORE:  14’, 55’, 64’  Poerio Roberto.

ROCCA DI NETO: Blandino, Corigliano (80’ Caputo E.), Caputo L. (92’ Brasacchio), Seminario, Pugliano L. G, Ruggiero (29’ Caputo A.), Vaccaro (10’ Pugliano  L.), Pugliano V.,  Corigliano  L., Candeloro, Zidane( 62’ Verzino). All.: De Biasi.

SA MAURO M.: Santoro, Squillace, Iuliano S., Maida (65’ Borda L.), Poerio R., Pullano, Borda A., Crugliano, Iuliano G., Falcone (77’ Grisi), Borda Aur. In panchina: D’Arca, Rocca. All.: De Miglio.

ARBITRO: Briguglio di Crotone.

ROCCA DI NETO – Mercoledì   19 Aprile,   Roberto Poerio  festeggia con amici e familiari, presso l’Università di Cosenza,  la sua  laurea, tre giorni dopo regala ai  suoi tifosi  tre gol, uno più bello dell’altro ed ora si aspetta domenica  prossima  per  riportare  il San Mauro, dopo tanti anni,  in Prima categoria. La squadra di De Miglio scende in campo molto motivata e super concentrata perché  solo la vittoria le dà la certezza di rimanere in testa con tre punti di vantaggio, senza attendere il risultato di Torretta di Crucoli.

La prova del gol arriva subito al 2’ con  una galoppata  scattante del velocista Falcone  che  trova Maida in area il cui tiro però vai  sulla traversa.   Un minuto dopo  Poerio prova a sbloccare il risultato, ma Blandino respinge.  Al 14’ inizia la festa: Poerio recupera un pallone su un difensore e  fa saltare di gioia i tanti tifosi per lo 0-1. Non passa un minuto e la traversa dice no al raddoppio  su un potente tiro scagliato da Crugliano.   Al 21’  sono i padroni di casa a tentare il pareggio su una punizione dal limite. Batte Zidane  ma Santoro è ben piazzato e respinge con i pugni.  La risposta del San Mauro  al 25’ con un passaggio volante di Maida per Crugliano che serve Poerio  e Blandino é ancora bravo  a parare. E’ un susseguirsi di azioni con tutta la squadra protagonista. Falcone, prima serve Crugliano  e il portiere  respinge, poi lo stesso Falcone con un gran tiro sfiora il palo destro.  Al 44’ ulteriore azione d’attacco sanmaurese ma il risultato non cambia. La ripresa inizia ancora con il pressing  dei ragazzi di De Miglio e al 53’ Squillace batte in modo perfetto un calcio di punizione per la testa di Antonio Borda, ma ancora una volta il portiere locale para. Due minuti dopo Borda crossa in area,  Crugliano   gira a Poerio e, questa volta, il portiere nulla può ed è 0-2.  Non si placa la voglia di fare gol di Poerio e al 62’  sfiora la traversa.  Due minuti dopo sempre Poerio raccoglie un assist di Crugliano , smarca il portiere  e deposita in rete il gol tripletta.  Per Poerio può bastare e lascia, tra gli applausi,  il posto a Frandina che si rende subito protagonista sfiorando anche il gol al 79’ a conclusione di un’azione corale.  Ora c’è tanta attesa  per domenica prossima per l’ultima gara contro l’Amaroni

Sanmauroweb